navigazione Tag

Senato

«Non avrebbero dovuto fare quella votazione al Senato ma al Colosseo», sancita ancora una volta tutela carnefici e non diritti umani per tutti

Il comunicato stampa dell’Associazione Antimafie Rita Atria sulla tagliola sul DL Zan Non ci sono motivazioni politiche dietro quell’applauso esultante tracotante di disprezzo e odio verso i diritti umani, ma solo un pensiero stracolmo di pregiudizi, prevaricazione, ignoranza e cultura machista. Non avrebbero dovuto fare quella votazione al Senato ma al Colosseo. Quella gioia arrogante […]

Nuovo Codice antimafia: nulla di nuovo, anzi peggio di prima

Siamo alle ultime strette della nuova legge antimafia che, dopo tante discussioni alla Camera è rimasta ferma per un anno al Senato e che è stata alla fine rispolverata tale e quale, salvo qualche aggiustamento che, se rilevante, potrebbe far tornare la legge alla Camera per la sua definitiva approvazione. Attualmente il Senato è fermo […]

Beni confiscati: ma non erano confiscati? E invece chi li aveva ci abita ancora

Quello dei beni confiscati continua ad essere uno dei punti più critici in cui si gioca la partita tra lo stato e la mafia. Lo stato ha creato una legge sulle misure di prevenzione che gli consente di aggredire i patrimoni mafiosi indipendentemente dall’iter giudiziario e dalle vicende penali dei proprietari. Come detto già tante […]

Oggi 34mo anniversario della legge “Rognoni-La Torre”. Pronta riforma in Senato

Si celebrano oggi i trentaquattro anni dalla legge “Rognoni-La Torre”, la 646/1982, che introdusse nel nostro ordinamento il reato di associazione di stampo mafioso e norme per contrastare il potere economico delle mafie. La legge, frutto di un complesso percorso di lotte politiche e sindacali e dell’impegno del sindacalista della Cgil e parlamentare Pio la […]

Dimissioni Napolitano: il tramonto di Potere di Re Giorgio

Finisce l’era di Giorgio Napolitano. Storia, intrecci, politica, nove anni ricchi di cambiamenti e strategie che hanno segnato il Paese e descritto un uomo, tra grandezze e basse ambiguità. Intanto si prepara la corsa al successore, da cui neanche Giorgio Napolitano resterà fuori. 14 gennaio 2015, ore 10,38. Tenete bene a mente questa data, è […]
Hide picture