navigazione Tag

jesuischarlie

Io sogno

Negli scorsi giorni milioni di persone sono scese in piazza a manifestare per la libertà di parola, e a ricordare; cartelli, foto, disegni e caricature dei vignettisti ammazzati quattro giorni fa. “Je suis Charlie”, Charlie, sono io quello che è morto ucciso dai kalasnikhov, massacrato dai proiettili perché facevo satira della religione. Sono io quello […]

Je Suis Charlie e la poca memoria

In questi giorni Siamo Tutti Charlie… C’è chi la propria solidarietà ha voluto esprimerla scendendo in Piazza e chi tramite social network, fotografandosi con delle matite spezzate e riattaccate, e pubblicando proprie riflessioni e/o citazioni varie e poi, c’è chi, addirittura, ha voluto tatuarsi, nella mano, l’hashtag #JeSuisCharlie Tra un po’ di tempo, altre storie […]

Sangue in redazione

No, non “siano tutti Charlie”. Davanti al sangue in redazione, mi riemerge dentro l’istinto di chi la “guerra” l’ha vista da vicino.Ieri non ero a Parigi ma a Roma. Il suono che non dimentico e che ho sentito alcuni decenni fa non era quello di un kalashnikov ma quello più banale di una 7.65. Eravamo […]

Qualcuno diceva “distinguere per non confondere”

Attentato a Charlie Hebdo: tra strumentalizzazioni e politica della paura Ore 11.30 del mattino, mercoledì 7 gennaio. Due uomini armati entrano nella redazione parigina della rivista satirica “Charlie hebdo” e aprono il fuoco. Dodici morti, nel nome di Allah e di Al Queda, dice una superstite. Commozione, paura, rabbia. Si parla di un “salto di […]