navigazione Tag

Boss

Funerali privatissimi per il boss monteleprino Lombardo

Si sono svolti ieri, in forma riservatamente privata e con accesso consentito solo ai familiari più intimi, su disposizione del questore di Palermo Renato Cortese, i funerali del vecchio boss monteleprino Salvatore Lombardo. Il boss è morto nel suo letto, dopo essere stato più volte condannato agli arresti domiciliari, sia per l’età già avanzata, sia […]

La beatificazione di “u zzu Totò”

Il triste caso del povero “zzu Totò”, ha riempito oggi giornali, internet, Facebook e tutti i mezzi d’informazione, al punto che siamo perplessi se occuparci anche noi di questo argomento o se fare finta che non esiste. Tutta l’Italia si è schierata in favorevoli e contrari a che u zzu Totò abbia diritto a una […]

Partinico, il boss ruba l’acqua al vicino, scoperto dalla polizia. Arrestato, ha 78 anni

Un anziano e storico boss di Partinico (PA), è stato arrestato dalla polizia per furto d’acqua e conseguente violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. Si tratta di Antonino Nania, 78enne, pluripregiudicato per reati di mafia. A far scattare le manette, la segnalazione di un commerciante che si era accorto dell’esosità delle sue bollette. Avviate le verifiche […]

Palermo, il rito del bacio sulla fronte al padrino di Cosa Nostra

Bacio sulla fronte al padrino, votazioni per eleggere i vertici della cosca ormai però ridotta a un pugno di uomini. Le indagini dei carabinieri – che hanno fermato sei persone anche per omicidio – hanno sollevato il velo sul mandamento di Santa Maria di Gesù. Le telecamere e le microspie degli investigatori hanno ripreso le […]

Funerali del boss a Roma: la Repubblica affonda tra criminalità, confusione ed ignoranza

Riguardo ai funerali del boss sono sbigottito dal fatto che organi inquirenti, di vari livelli, non monitorassero la vicenda, ed essendo quindi ignoranti circa l’organizzazione del funerale, abbiano permesso l’esaltazione della forza e della sfrenata ricchezza di frange criminali avvezze a violenza e sopraffazione. Il prefetto, le forze dell’ordine, gli stessi organi politici avrebbero dovuto impedire […]

PECCATO DI MAFIA – POTERE CRIMINALE E QUESTIONI PASTORALI

Tratto da www.eucaristiamafiosa.it Come si annuncia il Vangelo in terra di mafia? Cosa s’intende per mafia come struttura di peccato? Come si sarebbe comportato Gesù Cristo in relazione al fenomeno mafioso? Può esistere perdono per i mafiosi? Le parole assumono un significato maggiore quando si parla di mafia? Quali esempi di conversione del ministero pastorale? […]

Scorta per un bimbo di 9 anni minacciato da un boss mafioso

Fino alle stragi del ’90, per le cosiddette questioni d’onore, i boss mafiosi decretavano all’interno dei rispettivi clan che i bambini non andavano toccati nemmeno con un dito, perché rari e preziosi; anche se, in seguito, alcuni avvenimenti ci hanno dimostrato che non sempre questa scelta è stata rispettata, ne sono delle prove gli omicidi […]

Sequestrati i beni del boss che fu “gestore della cassa” del mandamento mafioso di porta nuova.

Un sequestro da 5 milioni di euro è l’epilogo di una lunga attività svolta al Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Palermo che ha visto protagonista Salvatore Milano “Tatieddu o Totuccio” così lo chiamavano nel quartiere di Porta Nuova è stato arrestato nell’ambito dell’operazione “Perseo”. A seguito di una lunga attività investigativa, è stato trovato in possesso di […]

Tritolo per Di Matteo, boss Graziano: “Cercatelo nei piani alti”

Per i pm era tra gli organizzatori dell’attentato “Dovete cercarlo nei piani alti”. Il boss Vincenzo Graziano (in foto) parla del tritolo per Di Matteo, che sarebbe arrivato dalla Calabria – secondo il neopentito Vito Galatolo – per l’attentato al magistrato che, insieme ai colleghi Teresi, Del Bene e Tartaglia, si occupa del processo trattativa […]

In manette Vincenzo Graziano, coinvolto nell’attentato a Di Matteo

“Procurò l’esplosivo per uccidere il pm”. Ed è caccia al tritolo Il blitz è scattato attorno alle cinque del mattino. Circa duecento finanzieri hanno fatto ingresso dentro vicolo Pipitone, ovvero il luogo dove circa due anni fa le famiglie mafiose palermitane si sono ritrovate per organizzare l’attentato al pm Nino Di Matteo. Non una location […]